Iscrizione all’AIRE e residenza in Portogallo

Per gli italiani all’estero, l’iscrizione all’ Aire è sicuramente una dei primi passi amministrativi importanti… In effetti, molti sono gli italiani che decidono di istallarsi in Portogallo per approfittare dello statuto del Residente non abituale, e l’inscrizione presso le autorità italiane fa anche parte del processo.

Per maggiori informazioni, non esitare a scriverci: info@lisbonadavivere.com

Ma prima di tutto cos’è esattamente l’AIRE?

Aire: Anagrafe degli Italiani residenti all’estero

Questo database esiste dal 1988 e contiene i dati di tutti gli italiani che sono residenti all’estero (o almeno di tutti quelli che si sono iscritti). Questa base è gestita dai diversi Comuni italiani grazie alle informazioni transmite dalle Rappresentanze consolari italiani all’estero (in Portogallo questo ruolo è quello dell’ambasciata a Lisbona).

A che cosa serve l’iscrizione all’ Aire?

Possiamo considerare che l’iscrizione all’ Aire sia un dovere e anche un diritto di tutti gli cittadini italiani residenti all’estero. Più precisamente, quest’iscrizione offre una serie di diritti e servizi che sono forniti dalle rappresentanze consolari come per esempio l’ambasciata a Lisbona o il consolato. Ecco alcuni esempi:

– Con l’iscrizione al registro, potete votare per le elezioni politiche italiane e anche se c’è un referendum in Italia (via il voto per corrispondenza in Portogallo). Per le elezioni europee, potete votare per gli rappresentanti italiani al Parlamento Europeo.
– Grazie all’iscrizione all’ Aire potete ottenere il rinnovo o il rilascio dei documenti di viaggio o documenti di identità. Una cosa più che importante per chi vive all’estero e quindi viaggia forse più spesso dei connazionali in Italia!
– Ultima cosa, avete la possibilità di rinnovare la patente!

Chi deve iscriversi all’ Aire?

Non tutti gli italiani residenti all’estero possono o devono iscriversi all’Aire. Solo quelli che si installano in questo nuovo paese per più di 12 mesi (quindi per gli Erasmus, teoricamente, non funziona).

Possono anche inscriversi all’ Aire, i nuovi cittadini italiani che sono nati all’estero o quello che hanno acquisto di recente la cittadinanza italiana.

Quali sono i documenti necessari per l’iscrizione all’ Aire?

Ecco una lista dettagliata dei documenti da mandare all’ambasciata italiana in Portogallo:

– Copia del passaporto o della carta di identità

– Prova di residenza in Portogallo (per esempio può essere una bolletta di gaz, elettricità etc…; il vostro contratto di affitto o anche la prova di acquisto della vostra casa o appartamento)

– Formulario di domanda compilato, firmato e datato

Ecco il link sul quale potete scaricare il formulario

Attenzione: Non è necessario rendersi all’Ambasciata per iscriversi all’ Aire. Basta l’invio di tutta la documentazione per posta, per fax o anche per mail. La domanda sarà trattato al massimo nei prossimi 180 giorni e verrà confermata presso l’Ufficio Anagrafe del suo comune in Italia. Il trasferimento in Portogallo (o più generalmente all’estero) sarà valida una volta che l’iscrizione all’ Aire è confermato.

Teoricamente, dovete avvisare del vostro futuro trasferimento all’estero (o in Portogallo) prima di lasciare l’Italia e confermare il vostro arrivo nei primi 90 giorni.

Ovviamente potete fare la vostra iscrizione anche dopo questo periodo di 90 giorni, ma sapete che l’iscrizione non è retroattiva.

Quindi se non avete ancora fatto il grande passo di iscriversi all’ Aire, non esitare a farlo e a contattare l’ambasciata.

Se volete maggiori informazioni sul come fare, e sui documenti necesari, non esitare a contattarci: info@lisbonadavivere.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *